11 OTT 2017
HarperCollins Publishers acquisisce i diritti internazionali per due libri di Don Winslow

I libri saranno pubblicati da HarperCollins in 12 lingue

HarperCollins Publishers annuncia di aver acquisito i diritti internazionali per due libri di Don Winslow, autore bestseller al primo posto delle classifiche, grazie a un importante accordo globale.
I libri usciranno nel 2021 e 2022 da William Morrow negli Stati Uniti e da HarperFiction in Gran Bretagna. 

L’accordo è stato negoziato da David Highfill, VP/Executive Editor di William Morrow e Shane Salerno - The Story Factory a Los Angeles.

I romanzi saranno pubblicati da HarperCollins in Brasile, Danimarca, Francia, Germania, Giappone, Italia, Olanda, Polonia, Portogallo, Svezia, Spagna, Sudamerica e Ungheria.

"Siamo davvero entusiasti di pubblicare Don Winslow come HarperCollins Italia, non è solo un importantissimo autore a livello internazionale molto amato dai lettori italiani, ma è anche uno dei più significativi autori di crime di tutti i tempi”, ha dichiarato Laura Donnini, amministratore delegato e Publisher di HarperCollins Italia.

Winslow ha scritto venti romanzi, tra cui I re del mondo, Le belve, L'inverno di Frankie Machine e gli acclamatissimi Il potere del cane e Il cartello. Corruzione, pubblicato nel giugno 2017, è stato il quarto titolo consecutivo ad entrare nella classifica del New York Times e a diventare un bestseller a livello internazionale.

Vincitore di numerosi riconoscimenti in tutto il mondo, Don Winslow è molto amato dal cinema: i diritti di Il cartello sono stati venduti alla Twentieth Century Fox e Ridley Scott ne inizierà le riprese a gennaio 2018.

Il figlio di “un marinaio innamorato dei libri e di una bibliotecaria innamorata di un marinaio”, è cresciuto in una piccola città costiera del Rhode Island, con un grande amore per le storie e la narrazione.

All’età di diciassette anni è partito per studiare giornalismo all’Università del Nebraska, conseguendo una laurea in Studi Africani e cominciando a viaggiare in Africa, continente con il quale stringerà un legame profondo. I suoi viaggi lo hanno portato in California e Idaho; a New York si è cimentato in molti lavori, tra cui l’investigatore privato; si è unito all’attività di una amico per i safari fotografici in Kenya, condotto escursioni nel sud-ovest della Cina e diretto produzioni di Shakespeare a Oxford.

Scarica il comunicato


Torna alle news